Pianta Madre di Cannabis

Ciao a tutti oggi parleremo della pianta madre di cannabis

Che cosa e questa pianta madre ? dal nome si può comprendere che e una pianta da cui possono derivare figli infatti e cosi, i figli sarebbero i rametti della pianta tagliati e messi a radicare ma di questo parlerò nella guida talea di cannabis.

Oggi invece parliamo di come ottenere una pianta madre e quindi una pianta da cui prelevare migliaia di figli.

La pianta madre di cannabis

La pianta madre e una pianta come tutte le altre si definisce pianta madre solo per il modo in cui la si tratta quindi non esistono semi di pianta madre per dire tutti i semi possono andare bene per una pianta madre a parte quelli di autofiorenti , il motivo è che queste piante devono sempre rimanere in vegetativa e quindi con un autofiorente questo non è possibile.

Ce anche da dire che una pianta madre non può essere mantenuta outdoor per il cambiamento di luce che ce da inverno ad estate , infatti andrebbe in fioritura al momento del calo di luce .

Molti si chiedono se una pianta madre di cannabis abbia una vita illimitata o cosa ne consegue con l’invecchiamento, il fatto e che nessuno lo sa di certo ma si e riscontrato un calo della resa dei cloni dopo i tre anni di lavoro quindi in realtà se si usano tutte le accortezze necessarie e non si fanno troppi errori La pianta ha una vita molto più lunga di quanto ci si aspetti e una resa sempre ottimale.

Infatti molti coltivatori tengono sempre una pianta madre da cui prelevare la propria varietà preferita di cannabis tramite cloni, questo comporta un notevole risparmio di tempo e soldi nel lungo termine!

Luce per pianta madre di cannabis

La luce per mantenere viva una pianta madre e la più adatta per la crescita vegetativa quindi una mh , non servono grossi voltaggio 150/250 watt andranno benissimo per produrre abbastanza cloni .

Se volete risparmiare potete usare anche lampade ha risparmio energetico ma la crescita sarà molto più lenta ed avrete meno talee nello stesso lasso di tempo di una mh.

Se volete mantenere una pianta madre o varie piante madri in fase di stallo per mesi risparmiando un po di soldi dimezzate i watt di luce che davate in precedenza e la pianta produrrà pochissimi cloni.

Le ore di luce devo essere continue e non devono mai cambiare il minimo e 18 accese 6 spente, questo permetterà di rimanere sempre in fase vegetativa.

Tipo di coltivazione per pianta madre di cannabis

Si sa ci sono molti tipi di coltivazione

  1. terra
  2. idroponica
  3. aeroponica

Quale è la migliore ?

La migliore e quella che sta nel mezzo cioè l’idroponica il perché e abbastanza semplice, il fatto e che in idroponica ogni valore e costante ed e tutto automatizzato quindi ci sono più possibilità che la pianta stia sempre bene.

Inoltre alcune modifiche nutrizionali che devono essere fatte in determinate circostanze come il prelevamento delle talee possono essere fatti solo in idroponica o aeroponica perché in terra non si possono rimuovere i nutrimenti dalla terra.

Non è che sia impossibile farlo in terra anzi la maggior parte dei bio usano proprio questa coltivazione ma hanno risultati meno efficienti .

Quindi rimarrebbero idroponica ed aeroponica si sa che tra le due ce poca differenza ma l’aeroponica costa molto di più e diventa tutto più complicato usandola quindi il metodo migliore sembra proprio l’idroponica.

Il metodo meno complicato e più utile per idroponica è il sistema ha goccia che consente di spostare i vasi e le piante sara molto utile perché sulle piante madri si lavora molto spesso.

Detto questo a parte qualche consiglio particolare tutto quello che viene scritto potrà essere usato per tutti e tre i tipi di coltivazione.

Nutrimenti per pianta madre di cannabis

I nutrimenti che dobbiamo usare per una pianta madre sono li stessi nutrimenti che si usano per la fase vegetativa di ogni pianta, con il particolare che sarebbe molto meglio usare prodotti come quelli della ghe o altri che hanno rapporti di npk differenti nei tre vasetti da dare,   questo perché in situazioni normali si danno i nutrimenti come prescritto dal produttore, mentre una settimana prima il prelevamento delle eventuali talee si calano le dosi di azoto quindi (N).

Per farlo in una coltivazione idroponica o aeroponica basta aggiungere l’acqua alla soluzione nutritiva e portare l’ec a livello di 700 us,  poi aggiungere  solo  nutrimenti che non contengono N portando la soluzione fino al livello standard 1400 us.

Per farlo in terra basta non concimare per una  settimana prima del prelevamento.

In tutti e due i casi e utile spruzzare un po di acqua sulle foglie una volta al giorno per diminuire l’azoto, il momento giusto per farlo e subito dopo l’accensione della luce.

Questo perché l’azoto presente nelle foglie dei cloni aumenterà la formazione di fogliame e non di radici .

Scrog LST  Fiming e Tooping

Questi metodi per aumentare il materiale come rami e gemme ecc sono molto utili anche per le piante madri, infatti da una pianta madre si possono prelevare talee in base alla quantità di rami e si sa che non avendo una pura indica non si hanno chissà quanti rami, per questo motivo e consigliabile usare una di queste tecniche per moltiplicare la formazione di rami.

Le tecniche più semplici da effettuare sono sicuramente il topping e il fiming  , sono le più semplici perché ce meno lavoro da fare e si avranno all’incirca 10 rametti su piante di 20 cm link della guida.

Il secondo per difficoltà ed anche per rami e lo scrog dove ce molto lavoro da fare in una pianta di 20 cm aumentano ha 30 circa   Guida per scrog

Per terzo ce Lst con topping in pratica si fa un lst particolare poi ad una certa altezza si toppa questa tecnica produce un infinita di rami in uno spazio strettissimo si possono formare tranquillamente 50 rametti per pianta di 20 cm questa e la tecnica più complicata e bisogna conoscere molto bene la pianta. GUIDA IN ARRIVO

Genetica per pianta madre di cannabis

Quali sono le migliori genetiche per pianta madre ? questa e una domanda molto difficile a cui rispondere .

La scelta della genetica deve essere fatta prendendo in considerazione come prima cosa la varietà di pianta quindi indica e la migliore ma si sa che ultimamente vanno solo le sative quindi un buon compromesso sarebbe prendere una 50%indica 50% sativa in modo di avere una formazione di rami adeguata e quindi molte talee ed anche il gusto ecc della sativa che piace ha tutti noi.

Anche se si decide di prendere una varietà completamente sativa con il metodo lst topping o con quello scrog non ci saranno problemi di quantità di talee.

Oltre al fatto che ci sono buone genetiche e cattive genetiche per la formazione di rami un altra cosa da considerare è la formazione di radici delle talee, ci sono buone piante che formano le radici in una settimana ed altre piante che lo fanno in un mese questo varia da varietà ha varietà.

Al momento non ce una database di tutte le madri utilizzate ma tutte le varietà che sono state utilizzate commercialmente ad amsterdam  le più conosciute sono tutte state clonate con successo,  quindi solo provando si potrà trovare la giusta mamma.

Selezione della pianta madre di cannabis

I coffee shop eseguono una selezione molto accurata per trovare la pianta perfetta , questa selezione viene fatta piantando 100 o 1000 semi di una varietà specifica e solo le piante o la pianta che si sceglie diventerà una pianta madre.

Le caratteristiche che definiscono la migliore tra tutte le piante dipendono da quello che se ne vuole fare, se si vuole una pianta più bassa più alta con più fogliame e cosi via per fare una selezione accurata bisogna conoscere ogni aspetto di questa pianta e questa guida non vi darà una mano perché ci vorrebbe un libro per spiegarlo.

Ma in linea generale potete scegliere quelle con internodi vicini perché le talee avranno una resa migliore.

Grazie a tutti e alla prossima!

(rispondo ad alcuni lettori) se vi sono piaciuti gli articoli ma avete trovato la pubblicità troppo invasiva o inopportuna ricordatevi che questo sito come tutti del resto guadagna quel poco e si mantiene attivo grazie hai click sulle pubblicità e quindi non possono essere eliminate al massimo diminuite.
Per eventuali errori o domande contattatemi!

commentate! non ce bisogno di registrazione o email se avete bisogno di aiuto ce il modulo fai una domanda.

Non mi ritengo responsabile del uso che farete di queste informazioni la mia guida e i miei articoli hanno puro scopo informativo in alcuni paesi compresa italia l’uso e la coltivazione di cannabis è illegale e punito dalla legge in via penale e amministrativa leggetevi anche la disclaimer

Anche se per mia pura convinzione un uso ricreativo santuario o medico non ha fini di spaccio è del tutto lecito e per legalizzare eccovi il link http://freeweed.it/

nv-author-image

samuel alamia

Rispondi