Vai al contenuto
breadcrumbs home » Articoli » Tutta la verità sulla cannabis!!

Tutta la verità sulla cannabis!!

 

Questa e una considerazione personale che può essere opinabile oppure no, ma quello che descriverà e la storia e realtà di molti fumatori esperti di questa pianta

Il motivo per cui viene scritta è che forse nell’ignoranza generale si sta creando una falsa verità su questa pianta e noi ci teniamo a istruire sulla reale situazione perché pensiamo che (sapere e potere e noi ve lo regaliamo con piacere!!)

Una descrizione veloce della pianta e del suo uso

Canapa marijuana o cannabis questa pianta a molti nomi comuni e una pianta con due sessi che produce infiorescenze con semi in versione maschile dal basso principio attivo circa il 3% del peso, mentre in versione femminile produce infiorescenze con un alto principio attivo circa il 20% che si trova negli stomi la parte che produce il polline per l’inseminazione.

Esistono anche le piante ermafrodite quindi provviste di un apparato femminile e di uno maschile che le porta a inseminarsi automaticamente questo e possibile solo in situazioni di forte stress da parte di piante che tendono ha salvaguardare la specie come ci riescano e ancora un mistero.

I semi non modificati dall’uomo hanno nel loro genoma piante femminili e maschili mentre quelli che vengono creati per coltivazioni ludiche oppure industriali provengono da piante ermafrodite e detengono solo il genoma femminile oppure il maschile in base al sesso di partenza .

la pianta maschile quindi viene utilizzata per la coltivazione industriale perché ha forti produzioni di materiale vegetale come corteccia e semi che avranno un basso tasso di principio attivo, ideale per un prodotto che non deve essere fumato ma di solito viene anche mangiato come l’olio di canapa.

Mentre la parte femminile viene coltivata per scopi curativi quindi alleviare i dolori aumentare l’appetito eliminare lo stress e dormire, il farmaco a base di cannabis che altro non e che il fiore da fumare viene prescritto per ;sclerosi, cancro e tante altre malattie gravi su prescrizione medica.

La parte ludica viene presa dal mercato nero oppure coltivata in casa e si usa prevalentemente per ricreazione esoterismo e creatività , ce da dire che sicuramente la percentuale di principio attivo e aumentata grazie alla selezione genetica che è stata fatta dai coltivatori di questo tipo .

In questo senso 70 anni fa il principio attivo era circa il 20% mentre adesso è arrivato ad un massimo di un 40% in rare specie ma la maggior parte delle specie vendute per scopo ludico non supera il 24%

Questo e un bene sopratutto perché le piante con dosi eccessivo di principio attivo se non preparate giustamente presentano lati negativi che portano l’utilizzatore ad avere ansie paranoie ecc , tutte cose che non si addicono ad una pausa o un momento ricreativo o di creatività.

Mentre quelle coltivate per scopi terapeutici hanno un alto tasso di principio attivo proprio perché il principio attivo dà il beneficio desiderato in questo senso.

il principio attivo di questa pianta crea dipendenza?

No vari studi certificati e l’utilizzo di migliaia di fumatori dimostrano che non cè dipendenza e quindi quei fastidi che vengono provocati dallo smettere di usare una sostanza psicoattiva come la cocaina oppure il tabagismo che contiene nicotina un sostanza psicoattiva ben più dipendente.

l’unica dipendenza che viene creata e quella da parte del pensiero e quindi una dipendenza da uno stato d’animo che in precedenza era migliore secondo il punto di vista della mente , gli effetti possono essere nervosismo e altri in base al soggetto ma sono sempre lievi o nulli e di breve durata non più di due settimane.

Gli effetti collaterali si presentano solo nei soggetti che fanno un uso continuativo per vari anni quindi non in consumatori occasionali del sabato sera, molte persone come il sottoscritto hanno smesso di fumare abitualmente (in gioventu) quindi ogni giorno senza nessun effetto collaterale.

Per scopo istruttivo vi invitiamo a considerare che tutte le sostanze psicoattive con il finale ina determinano grossi rischi e dipendenze come

  1. Cocaina dipendenza forte effetto mortale nel medio periodo
  2. Anfetamina dipendenza forte effetto mortale nel breve periodo
  3. Eroina dipendenza fortissima effetto mortale nel breve periodo
  4. Nicotina dipendenza medio/alta effetto mortale nel lungo periodo (la nicotina e Contenuta nel tabacco di tutti i giorni in percentuali basse ma che danno dipendenza)
  5. ecc ecc

Tutto varia in base al soggetto ci sono persone che sono più resistenti alla dipendenza altre meno

Mentre il tertraidrocannabinolo il thc che viene contenuto in questa pianta ha un nome molto diverso questo forse perché ironeamente nella scoperta non si e considerato pericoloso il principio infatti non lo è.

in questo articolo potete leggere di più sulla dipendenza

Come si usa per scopi curativi e ludici

Il primo uso di questa pianta e quello per via di inalazione quindi si può fumare una parte della pianta come il fiore oppure preparati di resina e olio nei bong e vaporizzatori ed acquisirne i suoi benefici.

Il secondo uso e quello di ingestione di preparati contenenti principio attivo, ma in questo senso diventa fondamentale la preparazione e la percentuale di thc presente nel preparato altrimenti si rischia il mal di pancia e nausea.

Quindi un preparato di questo genere dovrebbe essere fatto solo da esperti del settore anche se molte persone assumendosi i rischi preparano torte e biscotti .

Il terzo metodo e per via intramuscolare quindi creme ed oli spalmati sulla pelle oppure iniettati nel punto dolorante questo tipo di preparati oltre ad essere quasi impossibile da trovare in italia per via del procedimento di estrazione e anche poco usato dai malati che preferiscono fumarne le infiorescenze .

Ma è il procedimento sarebbe il più adatto per curarsi in quanto il principio attivo diventa subito disponibile per la parte in ogni caso è altamente sconsigliato iniettarsi qualsiasi preparato casalingo gli effetti potrebbero essere mortali per via dei procedimenti quindi non provateci .

Personalmente sono stato contattato da persone che in 4 stadio di cancro si rivolgevamo a me per procurarsi olio di cannabis per iniezione oppure informazioni accurate, ma tutto quello che ho potuto dire loro e che non esiste nessun rimedio magico per la cura del cancro.

E che le informazioni da noi raccolte non sono abbastanza per affermare che ci sia un reale beneficio sulla cura ,ma solo sugli effetti collaterali che provoca questa malattia.

Ultimamente siamo stati contattati dall’associazione che crea questo olio e li abbiamo esortati a darci tutto il materiale a disposizione ma non abbiamo ancora ricevuto risposta.,,, aspetteremo!

Effetti positivi

In base al tipo di uso e di genetica ci sono vari effetti positivi se si fuma erba di piante sative si può avere molta euforia mentre se si fuma una pianta indica e più facile ritrovare sensazioni di rilassamento.

La differenza tra le varie genetiche determina un diverso tipo di thc e quindi una diversa sensazione ma sopratutto il preparato che si andrà a consumare ed il tipo di coltivazione andranno a determinare la sensazione che provocherà il principio attivo, per esempio l’hashish che viene creato con piante indiche nei monti arabi ha un effetto rilassante.

Mentre la cannabis sativa che viene coltivata illegalmente nel sud italia ha un effetto euforico , se invece si va non troppo lontano in olanda si potranno trovare vari preparati alcuni con percentuali di principio attivo altissime e quindi con benefici maggiori ma con rischi più alti .

Gli altri effetti positivi che si possono riscontrare sono la socializzazione quindi si tende ad esternare i propri pensieri senza pensarci troppo e parlare molto, questo e un bene ma oltre questo si tende a capire i propri errori e vedere le cose da un punto di vista diverso.

Molto importante e la creatività infatti fumando certi tipi di preparati si tende ad usare di più la parte creativa della nostra mente questo perché nel momento in cui il principio attivo agisce sul nostro cervello ci libera da certi vincoli precostruiti nel tempo, per questo la pianta viene ed e stata usata da geni , scrittori e compositori per aiutarsi nelle loro creazioni.

Alcuni preparati sono cosi potenti che liberano completamente la mente da ogni problema e portano il cervello in uno stadio chiamato viaggio in cui si sogna , si pensa ad occhi aperti e si ha un illimitata fantasia, in questo stato si possono immaginare cose straordinarie oppure orribili.

Questo tipo di effetto e utile ha chi ha bisogno di creare qualcosa di nuovo e pensare a cose molto complesse oppure liberare la mente, ma allo stesso tempo è pericoloso se viene fatto ogni giorno per anni può portare patologie psicologiche come la paranoia di cui parleremo dopo.

l’effetto che riguarda la concentrazione per certi soggetti potrebbe aumentare considerevolmente ma in questo stato si tende a non ricordare più nulla di quello che si era imparato.

Il problema è che se si studia le informazioni vengono immagazzinate nel nostro inconscio e quindi non sono disponibili a richiamo ma vengono utilizzate dal nostro cervello nei ragionamenti che facciamo in automatico per questo studiare in questo stato diventa utile solo a chi non deve fare un esame ma vuole accrescere velocemente il suo patrimonio di sapere.

Le Percezioni aumentano quindi pensate hai vostri sensi triplicati se si mangia i sapori saranno eccezionali, se si ascolta si sentirà più lontano, tatto ed olfatto di solito non migliorano di molto, la vista non migliora anche se alcune persone riferiscono di essere riusciti a vedere le cose al rallentatore questo succede raramente e non sembra avere alcuna utilità nella vita normale!

Un altro effetto benefico e quello per cui si mangia molto, quando si consuma cannabis il metabolismo accelera e viene molta voglia di mangiare questo fenomeno chiamato fame chimica e molto utile a quelle persone che soffrono di anoressia o sono sotto chemioterapia e sono molto magre , oltre il fatto che ci si gusta sicuramente di più un buon piatto di lasagne .

Gli effetti sui dolori e spasmi muscolari sono molto apprezzati da chi soffre di malattie non curabili quindi dovute alla vecchiaia oppure di sclerosi multipla hiv cancro ecc, infatti chi soffre di queste malattie ha grandissimi benefici calmando i dolori e gli spasmi tanto che nel momento in cui consuma sembra essere guarito, purtroppo la cannabis e solo un palliativo e la cura non sembra essere questa ma il beneficio di stare bene secondo me non lo può togliere nessuno anzi andrebbe regalato.

Effetti positivi sul asma sono stati riscontrati da molti medici tanto che in passato si usava riempire delle camere con la cannabis per curare le persone io stesso soffrivo di asma e sono guarito completamente subito dopo avere iniziato a fumare in gioventù, certo non si può affermare che la cannabis sia stata la cura perché secondo i medici in certe occasioni può passare con lo sviluppo, ma il fatto è che ora non ce più e posso respirare tranquillamente.

Certo anche se il caro ventolin dei medici e sempre li in attesa per emergenza!!

Effetti collaterali

Gli effetti collaterali esistono chiunque lo neghi non conosce questa pianta o non li ha mai avuti.

Il primo effetto negativo che dobbiamo per forza nominare e la paranoia chiamato dai medici (schizzofrenia) questo effetto comprende uno stato d’animo ansioso e paranoico in cui il mondo ce l’ha con noi, questo effetto e molto riconosciuto da persone che fumano troppo quindi tutti i giorni e con continuità negli anni abusandone.

Il problema non riguarda propriamente il principio attivo ma sopratutto il modo di vivere della persona che trovandosi in difficoltà nella vita ed abusando della sostanza si trova ad un punto di rottura in cui la mente perde il controllo, il rimedio e smettere di usare la sostanza per qualche tempo risolvere i propri problemi e nel momento in cui si ristabilirà l’equilibrio sara possibile usarla a soltanto sporadicamente.

Un altro effetto collaterale e la smemoratezza la cosa varia da caso a caso ma di solito chi abusa da più di due anni diventa smemorato o distratto nel senso che potrebbe capitargli di dimenticare le chiavi da qualche parte ma di solito non sono mancanze gravi la normalità viene ristabilita nel momento in cui si smette di abusarne.

Ansia attacchi di panico sono effetti che vengono provocati se si usa la sostanza in un momento sbagliato quindi si e arrabbiati ansiosi ecc, la sostanza amplificherà la percezione dello stato d’animo se succede un buon modo per mandarla via e bagnarsi il viso bere e mangiare dolci.

Alta pressione svenimenti questo effetto collaterale può presentarsi se si fuma senza mangiare o bere perché il corpo inizia a consumare molte calorie e liquidi, di solito i fumatori mangiano e bevono molto sopratutto acqua merendine e cose dolci

Effetti negativi sui polmoni possono essere la bronchite e infezioni hai polmoni dovute al uso eccessivo possono essere completamente risolti utilizzando i vaporizzatori che vaporizzano la sostanza eliminando il fumo e le sostanze cancerogene provocate da una normale combustione.

Il rischio di cancro fumando e circa il 2% se lo si paragona a quello di una normale sigaretta questo perché il consumatore abituale di tabacco consuma 20 sigarette al giorno mentre chi fuma nella media cannabis a bisogno di massimo due spinelli, per questo il fumo assorbito e molto meno ma sopratutto puo essere eliminato con vaporizzatori reperibili negli headshop.

Non esiste nessun caso di morte in italia oppure al estero attribuito al solo consumo di cannabis questo perché la dose mortale e 1000 volte superiore a quello che si può assumere con uno spinello quindi bisogna fumare mille spinelli insieme per morire e naturalmente nessuno ci e ancora riuscito.

Ultimamente  ci sono stati molti casi di malore fra i ragazzi sopratutto e non sono elencati nei problemi precedenti, infatti li problema non è da acquisire alla cannabis ma alle sostanze che vengono inserite dentro di essa per renderla più forte!

Queste sostanze sono ha tutti gli effetti droghe pesanti che già da sole possono provocare la morte figuriamoci se poi le combiniamo con alcol cannabis ecc…

per questo un autoproduzione sarebbe la soluzione infatti non lasciando la produzione di cannabis nelle mani di chiunque si potrebbero avere più controlli ed eliminare questi casi..

Questi sono gli unici effetti negativi che al momento mi vengono in mente e sono anni che lavoro in questo settore e tanti altri anni che uso regolarmente la cannabis .

Certo alcuni effetti negativi non si possono tralasciare perche sono gravi ma il punto e che si manifestano soltanto a chi ne abusa e comunque non sono mortali.

Altri si possono manifestare a chiunque ne faccia uso sopratutto le ansie e abbassamenti di pressione ,ma se si fa la media che in generale il fumatore inizia ha fumare ha 16 anni e smette hai 24 ha fumato 8 anni senza o quasi alcuna patologia si può affermare che il principio psicoattivo e quasi innocuo se non se ne abusa.

io non sono un medico questo e chiaro pero mi sembra di aver detto la verità e sicuramente qualche medico come il mio riderà se gli chiedete se uno spinello faccia male oppure no e sapete perché?

Il fatto è che le informazioni sono molto discordanti e quindi chiunque sia contro questa pianta e il suo uso ne parla male solo per screditarla ma in realtà non ne conosce veramente le proprietà forse perché e una persona chiusa e non si sognerebbe mai di esporsi ad un qualsiasi tipo di sostanza psicoattiva oppure ne ha paura.

Questo e comprensibile ma secondo me se questa pianta viene usata con la testa non ha nessuna controindicazione perché e certo che l’alcol e mortale ma e comunque legale solo perché nella cultura di tutti!!

beee la cannabis ormai e nella cultura di molti quindi dopo aver elencato i pro ed i contro non vedo il motivo per non legalizzarla senza considerare il fatto che aiuterebbe l’economia seriamente ma di questo ne parlerò nel paragrafo storia

 

Un Po di Storia

Questa pianta psicoattiva in partenza veniva coltivata per produrre olio corde e tessuti come i sacchi che contenevano il grano, esistono scoperte che dimostrano l’uso della cannabis anche a scopo ludico di migliaia di anni trovati nel nord dell’ italia.

l’italia era in tempi abbastanza remoti il secondo coltivatore mondiale di canapa industriale e questo mercato supportava ed era in piena espansione il che vuol dire soldi per gli italiani!!

la canapa industiale che si differenzia da quella ludica per il sesso, ha una bassa percentuale di thc o principio psicoattivo mentre quella femmina ha un alto principio attivo.

Nel tempo sopratutto grazie alle scoperte si e capito che dalla canapa si potevano produrre combustibili e fibre in grado di rimpiazzare la plastica per esempio al tempo ancora molto costosa.

Per questo nel tempo venne piano piano demonizzata con slogan assurdi e nel 1961 l’italia firmo la prima convezione contro le Droghe susseguita da quelle dell 71 e del 88

Ma il bum arrivo nel 1971 quando gli Hippie si schierarono a favore della cannabis creando proteste popolari che portarono nel 1975 la legge cossiga che porto la proibizione definitiva della coltivazione anche industriale.

Dal lontano 1975 si sono susseguite leggi che sempre di più hanno penalizzato la coltivazione ma sopratutto l’uso ludico ed il risultato è stato che da quando è proibita il consumo e salito anno dopo anno mettendo soldi in tasca a chi ne fa un business.

Quindi si chiede anche a chi è a sfavore del’uso ludico se non ci fosse il proibizionismo il consumo sarebbe cosi alto?

Ma sopratutto senza nessuna regolamentazione su questa sostanza non può esserci un controllo su chi purtroppo ne abusa come i ragazzini, al contrario nei paesi dove e stata creata una regolamentazione l’uso e aumentato dicono i proibizionisti , vero pero e normale e giusto che il consumo aumenti a patto che questo uso sia un uso consapevole e non un abuso generale.

Ma sopratutto regolamentando e più difficile che ci sia un abuso da parte dei minorenni perché vietandola hai minorenni si limiterebbe di molto il danno sociale.

Perché parliamoci chiaro se ci sono abusi sia di questa sostanza che di altre sostanze la colpa e solamente dello stato in cui viviamo che non aiuta minimamente i giovani e chi per qualche motivo si butta nel abuso per eliminare le proprie frustazioni che sono sempre auspicabili a questo stato.

Se volete posso farvi il banale esempio dei topi da laboratori che messi in un ambiente ostile diventano dipendenti da sostanze stupefacenti mentre in un ambiente perfetto o quasi non hanno bisogno di trovare la felicità con una sostanza perché la felicità e già dentro di loro.

Certo forse questi discorsi astratti non possono andare giù a chi comanda con la logica del diritto darwiniano ( di cui vince solo il più forte ) ma questa e la verità.

Considerazioni finali

Secondo noi e secondo molte altre persone il modo migliore per regolamentare questa sostanza sarebbe quello di permettere la coltivazione personale 5 piante che produrrebbero in 4 mesi circa 200 g di infiorescenze divise per i mesi dell’ anno farebbero circa 16 grammi al mese, i quali sono la dose giusta per non abusarne quindi circa 8 usi al mese che equivale ad una volta a settimana.

Per i malati permettere i social club quindi permettere la destinazione di un locale da adibire a vivaio aumentando notevolmente le dosi in quanto un malato ha bisogno di un uso continuativo all’ incirca 15 piante per persona e rendere felici con nulla persone malate.

Permettere hai tabaccai di vendere pacchetti di sigarette già pronte da 10 rimpinguando le casse di questo stato in rovina perché come molti mi hanno detto non hanno voglia di coltivare le piante ma vogliono tutto pronto, quindi aprire un bando per trovare coltivatori e rilasciare una licenza a questi senza comprare dall’estero.

Successivamente impacchettare il materiale e distribuirlo tramite tabaccai.

Sull’apertura dei social club ci riserviamo il diritto di pensarla diversamente dai fumatori ma per noi non sono adatti a questo paese anche se sarebbe molto bello trovare un punto dove poter passare il tempo insieme , ridere e scherzare fumando cannabis pensiamo che sia una cosa impossibile surreale e che durerebbe poco.

Per le regolamentazioni stradali ritiro della patente sotto effetto, test del capello ogni tre mesi per un anno e rinnovo dei test di controllo in mano alle forze del ordine in modo che rilevino solo l’uso del momento e non quello di 20 giorni prima perché la cannabis ha un effetto di massimo qualche ora quindi in 12 ore si e normali.

Mentre la guida sotto effetto di cannabis non deve essere tollerata.

I fondi entranti andrebbero spettati in % hai centri sert e di aiuto psicologico per chi abusa di qualsiasi sostanza in questo modo si aiuta la gente che ha vari problemi , ma sopratutto le persone che hanno più problemi.

Si crea lavoro per l’agricoltura growshop e produttori di semi insomma milioni di posti di lavoro.

Si crea un movimento di denaro di milioni di euro.

Si aiutano i malati e si fanno contenti i fumatori.

Si aiuta lo stato che ricordo e composto di 60milioni di persone e non e fatto da mille persone in una grande stanza!!

Quello che sicuramente voglio e vogliamo dire tutti e che bisogna guardare il bene di tutti , il bene di sicuro sta nel eliminare il tabacco che provoca troppe morti e limitare l’uso di alcol e cannabis sopratutto hai minorenni cosa che ci fa piacere stia già prendendo piede ma sopratutto fare una benedetta regolamentazione sulla cannabis che non violi il diritto di autodeterminazione di ogni soggetto.

Perché questa regolamentazione porterebbe alla diminuzione ed al controllo di sostanze ben più pericolose come cocaina eroina e anfetamine che stanno spopolando in questi tempi e dividerebbe lo spaccio di cannabis dal resto distanziando i fumatori dalle droghe pesanti.

Questo perché sapendo che la scalata alle droghe parte dalla cannabis si diminuirebbe l’uso di altre sostanze che hanno controindicazioni nel breve termine ben più gravi di uno spinello.

Pensaci tu renzi e mettici la faccia una buona volta…. noi siamo gia con te!! ma se lo fai non avrai bisogno di dare altri bonus ti votiamo a vita ; )

Concludo dicendo che questa non è un incitazione all’uso come potrebbe pensare qualche proibizionista accattivato ma una libera espressione di pensiero che si basa sulla realtà dei fatti .

 

Grazie a tutti e al prossimo articolo se ti è piaciuto metti un mi piace sulla pagina Facebook la trovi sulla linguetta a destra

Per eventuali errori o domande contattatemi sulla pagina Facebook oppure commentate

Non mi ritengo responsabile dell’uso che farete di queste informazioni la mia guida e i miei articoli sono a puro scopo informativo in alcuni paesi compresa italia l’uso e la coltivazione di cannabis e illegale e punito dalla legge in via penale e amministrativa leggetevi anche la disclaimer

Anche se per mia pura convinzione un uso ricreativo santuario o medico non a fini di spaccio e del tutto lecito e per legalizzare eccovi il link

Bobmarij

Bobmarij

Bobmarij. Attivista Pro Legalizzazione dal 2014 , Distribuisce Informazioni e Cannabis in Tutto il Globo.

Lascia un commento

HouseofCannabis