Ph Cannabis Idroponica

PH

Il ph e la misurazione che determina  l’assorbimento di fertilizzante da parte della pianta in pratica alcuni nutrimenti sono diponibili ad un certo valore mentre altri ad una altro..

Un valore errato di ph può portare alla morte o ad una cattiva coltivazione con scarsi risultati proprio perche la pianta non assorbe i nutrimenti necessari.

Per questo è molto importante sopratutto in idroponica sia sempre al valore corretto

Il ph cmq e un termine tencico che sta per acidità ho l’alcalinità  della soluzione e va da   0 a 14  ed e divisa cosi

  1.  1  = acida
  2. 14= alcalina
  3. uguale ha 7 o vicina si dice neutra

La scala non e una scala normale ad ogni punto si moltiplica l’acidità ho l’alcalinità  per 100 per esempio! ma il calcolo e complesso quindi

  • ha 9  = 1000 alcalina
  • ha 8 = 100 alcalina
  • ha 7 =  0 neutra
  • ha 6  =100 acida
  • ha 5 = 1000 acida

E cosi via e per questo che sarà   un fattore molto importante.

Il ph deve stare  tra i (5.4 6.5 ) dei valori troppo bassi o troppo alti potrebbero comportare un mal nutrimento della pianta ed una carenza di un determinato microelemento,    per il fatto che certi elementi nella soluzione nutritiva non potrebbero essere assorbiti dalle radici  ph cannabis idroponica

Per misurare il ph possiamo usare il ph tester in link e già calibrato ed e piuttosto resistente ad un prezzo contenuto   link ph tester,  ci sono anche altri ph tester con liquido e ad un prezzo più basso ma considerando quante volte verrà usato e meglio quello a link,     anche perché ogni volta che si fanno calibrazioni bisogna controllare il ph in aumento per 15 minuti finché non si arriva a valore e non e possibile farlo con il liquido.

Ricordatevi che i tester digitali vanno calibrati link calibrazione

Per aumentare il ph o diminuirlo ci sono acidi che non intaccano le piante e vanno usati in dosi molto basse  link ph regolatori

Il metodo migliore per regolare il ph a mano

  1. E immergere il ph tester nella soluzione nutritiva o fissare il tester in modo che la punta  stia immersa nel liquido,     miscelare la soluzione nella vasca con un mestolo ho azionando  la pompa del acqua senza far passare la soluzione nel condotto dei tubi in base al sistema vasi : dwc, nft , passivo o a goccia (in capitolo successivo spiegherò più nel dettaglio )
  2. Leggere le misurazioni
  3. Se il ph e  basso tipo (4) useremo ph+ acido
  4. Se il ph e alto tipo (8) useremo ph –
  5. L’acido che useremo per aumentare o diminuire il ph va dato in dosi molto basse meglio usare un contagocce o uno di quei bicchierini da sciroppo in ml o una siringa
  6. Dare 4 gocce o un ml a volta  di liquido sempre con la soluzione in movimento e  aspettare un minuto guardare se il valore aumenta o diminuisce
  7. Se non si muove aumentare le dosi di acido e meglio considerare che al inizio la soluzione assorbe l’acido quindi potrebbe avere poco effetto sul valore,    il cosi detto (effetto tampone )  mentre continuando a dare acido l’effetto tampone sparirà e l’acido avrà più effetto sul valore del ph, quindi ci si potrebbe ritrovare nella situazione in qui con una sola goccia aumenta  il valore
  8. Settare il valore su 5.8
  9. Dalla 2° settimana settare il valore su una base che ci permetta un margine di tempo in pratica  il sistema vasche nel corso del tempo tenderà ad aumentare o diminuire il ph questo lo si saprà solo dopo qualche tempo
  10. Se si vede che il valore del ph  tende ad alzarsi nel tempo e meglio settare il valore più basso  di 0.2 cioè (5.6)
  11. Se tende ad abbassarsi aumentarlo a (6.0)

Tutto questo perché cosi facendo si aumenterà il tempo in qui la soluzione nel corso del tempo stia a valore ottimale (5.8)

Di solito il ph in coltivazioni idroponiche tende ad alzarsi molto velocemente questo pero dipende da vari fattori

Per diminuire questo processo Si può aggiungere una pompa dell’aria al sistema vasche questo comporterà un ph che non si alza più di tanto oppure un processo inverso ( il ph tenderà ad abbassarsi)

Si può regolare questo processo diminuendo e aumentando l’aria in entrata nella soluzione nutritiva in pratica

Più aria = meno ph

Meno aria = più ph

Questo succede perché l’ossigeno che è presente nel aria,  viene miscelato con l’acqua dalla pompa con pietra porosa e si sviluppano processi chimici che diminuiscono il ph.

Con questo metodo potrete avere una soluzione nutritiva ossigenata il che comporta un maggiore assorbimento di nutrimenti e uno sviluppo migliorato ed in più avrete un ph stabile.

 

per eventuali errori o domande contattatemi o commentate sono sempre a disposizione
non mi ritengo responsabile dell’uso che farete di queste informazioni la mia guida ed i miei articoli sono a puro scopo informativo in alcuni paesi compresa italia l’uso e la coltivazione di cannabis e illegale e punito dalla legge in via penale e amministrativa leggetevi anche la disclaimer

Anche se per mia pura convinzione un uso ricreativo santuario o medico non a fini di spaccio e del tutto lecito e per legalizzare eccovi il link http://freeweed.it/

nv-author-image

samuel alamia