Come Fare il Fumo o Hashish

                           Come Fare il Fumo o Hashish 

 

Ci sono vari metodi per fare il fumo in questo articolo ne spiego vari .

  1. Metodo raschiatura
  2. Metodo acqua e ghiaccio
  3. Metodo acqua ghiaccio fai da te
  4. Metodo con l’olio di cannabis

AGGIORNATO 08/06/2016

 

                                               Primo Metodo (Raschiatura)

Cosa Serve

  • bubleator (centrifuga )
  • setacci 150 100 50 micron
  • pressafumo

Come Farlo

  1. togliere tutte le foglie grandi e medie quelle senza resina dalla pianta
  2. tagliare tutti i fiori e metterli in un recipiente
  3. inserire i fiori in un bubbleator che e una centrifuga che divide le ghiandole dal erba e come un grinder gigante costa molto!
  4. raccogliere il polline
  5. usare tre setacci diversi uno di 150 micron uno di 100 ed uno di 50 per dividere il polline in tre fumi diversi
  6. quello con il setaccio più grande sara il meno raffinato
  7. prendere il polline di un setaccio e metterlo in una pressa fumo ci sono anche piccole si trovano con 50 euro
  8. lasciare riposare il fumo al buio temp 20 umi 50/60 per due settimane un mese prima di fumarlo
  9. lasciarlo stagionare dai sei mesi a due anni per un sapore più leggero qui ci vuole della pratica

                                       Secondo Metodo (Acqua e Ghiaccio)

Cosa Serve

  • sacchi 200/ 50 micron
  • trapano con punta per mescolare vernice
  • tre secchi di vernice vuoti e puliti
  • pressafumo
  • una lastra di vetro
  • un frizzer
  • acqua a temperatura molto bassa 5 c
  • cubetti di ghiaccio (molti)

Come Farlo

 

  1. tagliare le foglie grandi e medie senza resina e metterle da parte
  2. tagliare tutti i fiori e stenderli su un tavolo di legno tritare tutto non con il frullatore ma a mano come il prezzemolo
  3. prendere tutta l erba tritata e metterla in un sacchetto di nylon e metterla in frizzer per 24 ore
  4. preparare molti cubetti di ghiaccio 10 scatole di quelle da 20 cubetti per 24 ore
  5. mettere in frizzer anche tre bottiglie di acqua naturale
  6. il giorno dopo qualche 4 ore prima di iniziare prendere le bottiglie e metterle in frigo
  7.  prendere un recipiente grande come un secchio di vernice  alto aggiungere 1cm  d erba e uno strato di ghiaccio poi altra erba e poi ancora ghiaccio e cosi via fino a riempire fino a meta il recipiente
  8. ora versare del acqua del frigo fino a che non sarà arrivata al livello del ghiaccio in alto inserire un trapano per mescolare la vernice  fissarlo in modo che possa lavorare senza il vostro aiuto
  9. accendere il trapano a velocità bassa e lasciarlo andare per un ora
  10. ora travasate la acqua e l erba  in un altro secchio con dentro delle sacche da 200 micron
  11. l acqua e il polline supereranno il sacco l erba rimarrà sopra
  12. dopo aver travasato sciacquare l erba con altra acqua o ripetere l operazione fino a tre volte
  13. tirare su il sacco da 200 micron e metterlo da parte rimarrà nel secchio del acqua con il polline
  14. ora dobbiamo prendere un altro sacco da 50 micron infilarlo in un secchio e versare piano piano l acqua fino a che tutta l acqua non supererà  il sacco e nel sacco rimarrà solo il polline
  15. con un cucchiaio prendere il polline dal sacco e poggiarlo su una lastra di vetro
  16. lasciarlo asciugare per una settimana due al buio
  17. pressarlo con la pressa e lasciarlo stagionare per due settimane

Questo processo e più complicato ma il risultato sara il migliore

Se si ha poca erba o solo le foglie piccole e si vuole provare senza spendere molti soldi si può fare cosi


                               Terzo Metodo (Acqua e Ghiaccio Fai Da Te)

Cosa Serve

  • Procurarsi un filtro da caffe americano 3 euro
  • Un frullatore per uova o panna
  • Un recipiente piccolo
  • Una bottiglia di vino in plastica da 5 litri ogni 15 g di erba
  • Un colino

Come Farlo

  1. tagliare le foglie grandi e medie senza resina e metterle da parte
  2. tagliare tutti i fiori e stenderli su un tavolo di legno tritare tutto non con il frullatore ma a mano come il prezzemolo
  3. prendere tutta l erba tritata e metterla in un sacchetto di nylon e metterla in frizzer per 24 ore
  4. preparare molti cubetti di ghiaccio 10 scatole di quelle da 20 cubetti per 24 ore
  5. mettere in frizzer anche tre bottiglie di acqua naturale
  6. il giorno dopo 4 ore prima di iniziare prendere le bottiglie e metterle in frigo
  7. inserire l erba e il ghiaccio nel contenitore piccolo  mescolare con il frullatore per un ora
  8. scolare usando un colino a maglia fine
  9. l acqua di scolo va in una bottiglia da 5 litri con la parte alta conica quella in foto ma non ci va il filtro in foto IMG_20150217_183400
  10. ripetere questa operazione varie volte fin che l acqua di scolo non sara più gialla
  11. ora bisogna  chiudere la bottiglia e capovolgerla sul tappo e lasciare depositare il polline per 12 ore
  12.  A volte il polline si ferma sulle pareti con delle vibrazioni cade velocemente quindi trovare un modo per far vibrare la bottiglia,  anche sbattendo con il cucchiaino sui lati cadrà
  13. non lasciarla più di 12 ore o il polline marcirà
  14. prendere la bottiglia lasciandola capovolta e andare nel lavello
  15. ora prendere un ago e scaldarlo con l accendino e praticare vari fori sulla bottiglia sempre capovolta 1 cm sopra dove si e depositato il polline
  16. lasciare uscire tutta l acqua ci metterà un po
  17. quando la bottiglia e vuota dal acqua e rimane solo il liquido giallo aprirla tenendola sempre capovolta su un bicchiere provando a far cadere tutto dentro il bicchiere
  18.  ora prendere un colino metterci un filtro da caffé americano dentro e versare il liquido del bicchiereIMG_20150217_183412
  19. dopo che sara scolata avrete una pasta poco densa marroncinaIMG_20150217_193455
  20. stenderla su della carta stagnola e tenerla al chiuso ad una temperatura sopra i 22  gradi per due settimane
  21. dopo due settimane raggrupparla tutta al centro della carta stagnola e farci una pallina
  22. avvolgere la pallina con dello spago fino a creare una palla di spago grande e metterla in frizzer aspettare un giorno et vuole il fumo e pronto
  23. volendo velocizzare si può lasciare sulla carta stagnola mettendola sul termo per qualche ora, quando diventa marrone si esternamente che internamente lasciarla riposare al buio sopra i 22 gradi qualche giorno per la maturazioneIMG_20150218_000317

questo metodo funziona bene da 15 g di foglie piccole si tirano fuori 2 g di ottimo fumo

e molto complicato ma ne vale la pena


                                       Quarto Metodo (con Estrazione Dell’olio)   

Questo metodo sarà basato sul estrazione dell’olio e successivamente mescolandolo con foglie tritate, il risultato sarà un fumo nero pastoso e di ottima qualità.

Cosa Serve

  • Oggetti per l’estrazione dell’olio seguite questa guida qui 
  • Foglie di cannabis grandi senza resina e piccole con resina cime o altro
  • Un grinder
  • Un colino ha maglia fine

Come Fare

  1. Si prendono 20/30 g di  foglie piccole con resina e si tritano non finemente come il prezzemolo poi si mettono in una busta in frizzer20160301_183850
  2. Si prendono le foglie di cannabis grandi appena staccate e si tolgono tutti i gambetti una ad una
  3. I gambetti si mettono da parte a seccare sono ottimi per il tè
  4. Si prendono le foglie senza gambetti e si mettono in una scatola di cartone vicino ha un termosifone
  5. La scatola deve rimanere aperta
  6. Ora si lasciano seccare le foglie per una/due settimane quando si sbriciolano si può partire con la seconda fase
  7. Prendere tutte le foglie grandi e tritarle molto finemente con il grinder un po alla volta
  8. Poi passare il risultato in un colino a maglia fine in modo da eliminare la parte di foglia non tritata finemente20160301_185328
  9. Il risultato sara una polvere verde di foglie con qualche pezzo di venatura di foglia20160313_150729
  10. In questo caso ne è stata tritata troppa ma basta tenerla all’asciutto per riutilizzarla
  11. Ora si prendono le foglie piccole con resina o delle cime di cannabis
  12. Con le foglie da 20/ 30 g sono stati recuperati 2/3 g di fumo e 2  g di olio
  13. Ma il risultato dell’estrazione cambia da pianta a pianta sono meglio le indiche per questo lavoro.
  14. Con le cime la situazione migliora ma sarebbero sprecate
  15. Quindi ora si passa all’estrazione dell’olio di cannabis qui (guida in arrivo)
  16. Dopo che si è estratto l’olio si prende un cucchiaino e si raccoglie l’olio o tutto oppure in parte
  17. E importante che l’olio sia denso dopo la procedura di estrazione altrimenti non funziona
  18. Quindi si prende il cucchiaino e si spolvera sopra le foglie tritate
  19. Cosi si ottiene un amalgamato  che deve essere impastato con le dita e riempito di foglie fino a quando il composto rimane gommoso e impastoso
  20. Se si aggiungono troppe foglie il fumo incomincerà a sgretolarsi e non si amalgamerà quindi è bene aggiungerne un po alla volta e mescolare il tutto con le dita senza eccedere con le foglie.
  21. Di solito per 1 g di olio si possono mettere 3 g di foglie massimo
  22. Il risultato e questo20160302_010831
  23. Questo fumo e già pronto per essere utilizzato ma cambierà il suo effetto con il passare del tempo
  24. Quindi farlo seccare una due settimane
  25. E il risultato sara questo20160313_143703
  26. Come si vede in foto più invecchia e più diventa scuro ma anche l’effetto aumenta di molto
  27. Infatti se consumato subito dopo la preparazione avrà un effetto narcotico e molto  rilassante
  28. Mentre se consumato dopo 1 / 2 settimane l’effetto sara più psicofisico e euforico
  29. Per la seccatura basta riporlo in una scatola di cartone piccola in un armadio di casa
  30. se proprio si vuole si può lasciare a seccare per tre mesi ! anche se sarà dura!! e l’effetto dovrebbe tornare ad essere rilassante  e sopratutto palliativo per dolori cronici.
  31. in questa foto il risultato del estrazione dell’olio e del fumo
  32. 20160302_014434

Qui sotto potete trovare vari articoli per usare le rimanenze o altro!!

Cosa possiamo fare oltre il fumo con la cannabis?    qui sotto i link in (aggiornamento )

  1. Il burro di cannabis  (foglie piccole rami secchi) link
  2. I biscotti alla cannabis o pane  (foglie piccole rami secchi) link
  3. Il liquore di cannabis (foglie grandi e piccole rami secchi) link
  4. L’olio di cannabis al alcol (foglie piccole rami secchi ) link
  5. L’olio di cannabis con estrattore bho (foglie grandi piccole cime rami secchi) link
  6. Pasta di cannabis ( rami secchi foglie piccole) link
  7. Te di cannabis (rami di cannabis)link

 

Grazie a tutti e alla prossima!

Per eventuali errori o domande contattatemi!

commentate! non ce bisogno di registrazione o email se avete bisogno di aiuto ce il modulo fai una domanda.

Non mi ritengo responsabile del uso che farete di queste informazioni la mia guida e i miei articoli sono a puro scopo informativo in alcuni paesi compresa italia l’uso e la coltivazione di cannabis è illegale e punito dalla legge in via penale e amministrativa leggetevi anche la disclaimer

Anche se per mia pura convinzione un uso ricreativo santuario o medico non ha fini di spaccio è del tutto lecito e per legalizzare eccovi il link http://freeweed.it/

nv-author-image

samuel alamia

4 commenti su “Come Fare il Fumo o Hashish”

Rispondi