home » Blog » Come allestire una Grow Box

Come allestire una Grow Box

  • 4 min read

Allestire una Grow Box

 

La Grow Box è una “stanza” adibita per la sistemazione ed il controllo delle piante nelle coltivazioni indoor.

Sono costituite da una struttura in ferro solido rivestita con un telo spesso.

Ne esistono di tante tipologie e misure differenti, quindi la scelta sta allo spazio disponibile, e per tipologia di coltivazione (idroponica, terra o cocco, aeroponica, ecc..).

Quindi, scelta e successivamente montata la vostra grow box, andiamo a vedere come allestirla in modo da ottenere un ottimo raccolto.

 

 

COMPONENTI E UTILIZZO

 

Indifferentemente dal tipo di coltivazione scelta dovremo stare attenti a mantenere dei parametri ottimali, per questo dobbiamo procurarci questi oggetti:

  • KIT LAMPADE INDOOR: Nelle coltivazioni indoor la luce è fondamentale per riprodurre lo spettro della luce solare. Ogni kit è differente e va scelto sempre in base al tipo di coltura ma anche di dimensioni della grow box. Noi per una grow 100x100x180 consigliamo una lampada da 400 W con riflettore e “carrucole” per aumentare o diminuire la distanza dalle piante;
  • ALIMENTATORE HPS MH: Alimentatore per alimentare la lampada scelta, con una da 400 W, consigliamo un green power da 400 W. Aiuterà la lampada ad accendersi e non scoppiare;
  • TIMER ANALOGICI: Utili per controllare il fotoperiodo (ore di luce e di buio). Un timer meccanico andrebbe già bene ma con uno digitale sareste avvantaggiati per svariati motivi;
  • KIT ARIA: Il Kit dell’aria, insieme a quello della luce, è indispensabile per un buon raccolto. Primo perché se usato nella giusta maniera sarete in grado di controllare temperatura e umidità (fattori primari da tenere sotto controllo della coltivazione) e, secondo, con l’aggiunta di tubi fonoassorbenti e l’utilizzo di un filtro a carbone terrete sotto controllo anche odore e rumore. Per un risultato ottimale vi serve un aspiratore in linea, posizionato in basso alla grow box con un ventilatore che spinge l’aria che entra verso il fusto della pianta (meglio se ruota), in modo da avere sempre aria nuova. Nella parte alta della grow box invece dovrete fissare il filtro a carbone al tubo fonoassorbente, che sarà poi fissato con delle fascette da idraulico all’estrattore che butterà fuori l’aria viziata senza cattivi odori o fastidiosi rumori. Per ultimo dovrete procurarvi una ventolina da computer da appendere tra le cime delle piante e la lampada;
  • TERMOMETRO E IGROMETRO DIGITALI: Strumenti utilizzati per il controllo della temperatura (termometro) e del tasso di umidità (igrometro). Ce ne sono di vari tipi, ma uno digitale da 20 euro circa è perfetto, nel caso di misure per liquidi o solidi ci sono con sonda speciale che misura umidità o temperatura in base al tipo di strumento acquistato.

 

 

Questi sono i componenti essenziali per una coltivazione controllata e che porterà a produrre (in base a tanti fattori ad esempio luci, dimensioni grow, ecc..) un grande raccolto ! !

 

 

Grazie a tutti i lettori e supporter, se avete qualche domanda da farci o qualche consiglio da darci, scriveteci in privato sulla nostra pagina Facebook ! !

Se vi è piaciuta questa guida e vi va, andate a lasciarci Like sulla nostra pagina Facebook ! ! !

 

!  !  !  S T A Y  H I G H  !  !  !

 

Non ci riteniamo responsabili dell’uso che farete di queste informazioni le nostre guide/articoli hanno puro scopo informativo, in alcuni paesi compresa Italia l’uso e la coltivazione di cannabis è illegale e punito dalla legge in via penale e amministrativa leggetevi anche la https://houseofcannabis.it/disclaimer/
Anche se per nostra pura convinzione un’uso ricreativo occasionale o medico e non a fini di spaccio è del tutto lecito e per legalizzare eccovi il link http://freeweed.it/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.