Coltivare Cannabis In Sog (Sea OF Grenn)

Il metodo sog dal inglese (sea of grenn) che significa mare di verde e un metodo utilizzato principalmente dai coltivatori commerciali per aumentare il rendimento.

Il metodo sog consiste nel coltivare una grande quantità di piante basse in uno spazio largo, oppure tante piante  ha mono cima in uno spazio ristretto.

Impianti sog lst

Coltivare molte piante basse l’una di fianco all’altra è il metodo preferito dai coltivatori commerciali.. si da la forma desiderata ad ogni pianta con tecniche lst o non ,   in questo modo ogni pianta formerà una distesa di cime tutte della stessa altezza e non ci saranno reti o altro materiale ingombrante.

un esempio di questi impianti e quello in foto qui sotto

user58641 pic256402 1262149110 720x540 - Coltivare Cannabis In Sog (Sea OF Grenn)

Dove si vedono 10 piante af con un vaso largo in terra, in questo sog non è stata usata una tecnica lst perché le piante usate sono auto fiorenti ed avranno una crescita bassa e larga di natura.

Se invece si volessero usare delle piante normali sarebbe necessario fare un lst ad ogni singola pianta per mantenerle basse oppure usare molte piu piante e passare in fioritura do sole due settimane.

Impianti mono cima

Mentre impianti meno usati sono quelli mono cima che dispongono ogni pianta in uno spazio ristretto in questo modo si avranno tantissime piante 40 x metro quadro,    queste piante avranno un unica cima alta circa 20 cm ma per fare un lavoro del genere si possono usare solo piante autofiorenti.

Un esempio di impianto mono cima e quello in foto qui sotto del utente  proveniente dal foro di icmag

 

user22515 pic887183 1337375976 720x479 - Coltivare Cannabis In Sog (Sea OF Grenn)

Dove si vedono circa 40 piante af cresciute su un impianto nft con cubetti.

Tutti e due gli impianti mostrati in foto non hanno un gran rendimento perché per natura le af crescono basse e mono cima cosa che spregiudica il rendimento.

Gli impianti commerciali utilizzano solo piante normali procedendo con un lst e tutta la progettazione e fatta solo per migliorare il rendimento delle lampade e lo spazio ha disposizione.

In foto qui sotto si può vedere un impianto di questo genere.

Ci sono vari tipi di impianto utilizzabili in questa tecnica , si possono usare impianti separati per ogni pianta per i sog con  lst oppure un impianto unico per le AF a mono cima ma nel secondo caso diventa impossibile avere un ciclo continuo per tutto l’anno oltre un rendimento inferiore.

Oltre gli impianti ci sono vari metodi per procurarsi molte piante su cui lavorare,  si può partire da seme oppure fare talee di cannabis da piante madre.

Tutto questo diventa sicuramente più redditizio per un coltivatore commerciale perché può avere molti cicli durante l’anno oppure un ciclo continuo ogni tre mesi con le mono cima AF

Sog da talea

come fare una talea di cannabis 26 320x427 - Coltivare Cannabis In Sog (Sea OF Grenn)

Il sog da talea e il più complicato che ci possa essere in quanto bisogna scegliere una o più mamme per produrre le talee con le caratteristiche desiderate,  la genetica giusta sara sicuramente una mezza indica perché si sviluppa come un cespuglio,  non sono utilizzabili le piante af in questo senso perché non possono produrre talee,  sono invece comunque utilizzabili anche le sole sative utilizzando tecniche lst per moderare l’altezza.

Dopo avere scelto la giusta mamma bisogna farla crescere per due mesi almeno e dopo procurarsi una scorta di talee da far radicare , le talee possono impiegare parecchio tempo ed essere abbastanza brigose nella radicazione oltre il fatto che impiegheranno almeno altri 7/15 giorni per radicare.

Questi sono i lati negativi del sog da talea,   mentre quelli positivi sono che le piante avranno tutte la stessa genetica quindi ogni pianta sara uguale ad un altra e questo è proprio lo scopo del sog.

Un altro lato positivo è che ogni talea prodotta e radicata potrà essere travasata nel impianto e passata in fioritura immediatamente per risparmiare tempo, anche se di solito si lasciano altre due settimane in una camera di vegetativa.

Sog da seme

IMG 20140526 141043 720x540 - Coltivare Cannabis In Sog (Sea OF Grenn)

Il sog da seme non ha grosse difficoltà basterà far schiudere tutti i semi e metterli nel impianto desiderato pero ha 2 problemi ,     il primo è che utilizzando i semi ogni pianta sara diversa dall’altra e quindi una pianta potrebbe diventare alta o più grossa e coprire le altre.

Il secondo problema è il costo dei semi che ogni volta andranno comprati.

mentre i lati positivi sono che non bisognerà avere due stanze e gestire le mamme e la radicazione, che sono due cose abbastanza complicate.

Come praticare il sog correttamente

La cose fondamentali per praticare un sog correttamente sono molte una e la genetica della pianta infatti ci vuole una genetica che non si sviluppi troppo in altezza oppure un af,   aver già cresciuto la stessa genetica diventa un buon aspetto.

Un altra cosa è avere le giuste condizioni per mantenere le piante basse,  dei ventilatori roteanti che smuovano le piante diventano molto utili , in questo modo le piante non tenderanno a svilupparsi in altezza ma resteranno basse.

Poi ci sono vari fattori che incideranno su l’allungamento della pianta uno tra tutti e la temperatura perché una temperatura per esempio di 27 gradi con lampade accese e 17 gradi con lampade spente aumenterà la distanza tra gli internodi e quindi l’allungamento della pianta di molto.

Per evitare questo bisognerebbe avere una temperatura uguale o che si discosti di poco dalla notte al giorno e questo è possibile solo progettando adeguatamente la grow box o la stanza ,   i coltivatori commerciali Olandesi non usano box ma solo stanze chiaramente perché non ci sono problemi di temperature e possono lavorare in serenità.

Se si vuole fare un lavoro di sog in una grow box non troppo ampia pero si possono usare lampade ha led che non aumenteranno la temperatura di giorno e quindi le piante cresceranno tutte basse, oppure attrezzarsi di un aspiratore super potente e cool tube con hps in questo modo la temperatura rimarrà bassa e non si andrà ha discapito della luce.

Nel sog bisogna conoscere la cannabis in tutti i suoi aspetti ma sopratutto quelle tecniche secondarie che permettono di mantenere bassa una pianta, sicuramente lst , fiming o topping ed averli praticati varie volte per decidere quale sia la miglior tecnica da applicare nel caso specifico.

Bisogna saper potare le piante, le foglie e conoscere i periodi di potatura.

Cicli continui e non

Per ciclo continuo si intende un ciclo di coltivazione che non finisce mai quindi una pianta che arrivata in fioritura viene eliminata ed al suo posto ne viene piazzata un altra che abbia già terminato la vegetativa.

Questo e il modo che viene usato dai coltivatori commerciali olandesi ecc.

per avviare un  ciclo continuo ci sono due metodi il primo è avere mamme da cui prelevare talee, queste talee verranno messe a radicare per una determinato tempo circa 15 giorni,   poi passate in una stanza di vegetativa per una due settimane e successivamente messe in quella per fioritura fino alla fine della sua vita.

Per fare un ciclo continuo di questo genere ci vogliono due stanze separate una dove viene posizionata la mamma con un ciclo di luce di 18/4 e le talee a radicare e le piante in vegetativa,  mentre la seconda per la fioritura.

il secondo metodo e quello di mettere dei semi a germinare in una stanza di vegetativa e lasciare le piante li fino a quando una pianta non verrà eliminata dalla stanza di fioritura in questo modo ci sarà un apporto di piante continuo nel tempo.

Quale tipo di coltivazione per il sog?

Abbiamo tre tipi di coltivazione da scegliere

  1. Terra
  2. Idroponica
  3. Aeroponica,

Bisogna dire che coltivare sog in terra e più semplice ma anche che ogni pianta renderà mediamente di meno.

Per gli impianti idroponici quelli utilizzabili per una coltivazione ha ciclo continuo con lst sono quelli dwc con vaso separato, perché permettono di usare prodotti diversi per ogni vaso e rendono molto bene.

Mentre se si vuole fare un ciclo mono cima si può usare qualsiasi impianto.

Per quelli aeroponici se si vuole partire da seme con af  per esempio sono ottimi e rendono molto bene, ma non sono utilizzabili per impianti con lst e piante regolari.

Coltivazione sog in terra

 

sog 1 720x540 - Coltivare Cannabis In Sog (Sea OF Grenn)

In foto varie piante AF in fioritura di vari stadi si può vedere come coltivare in sog con le af sia veramente semplice come poco dispendioso.

Questa e la più semplice basta prendere vari vasi di grosse dimensioni 40×40 e piazzarci una talea o un seme come detto.

la scelta della terra sara sicuramente un aspetto da tenere in considerazione.

Mentre la talea può essere passata in fioritura immediatamente il seme dovrà crescere due/tre settimane in una stanza di vegetativa e poi essere passato in quella di fioritura.

Se le piante non sono AF ha tutte le piante nella 3/4 settimana di vita va fatto un lst,   in modo che si sviluppino in larghezza.

Questo tipo di coltivazione in terra e molto consigliato sopratutto a chi non ha un grosso budget da spendere perché in idroponica ed aeroponica diventa molto dispendioso avere un ciclo continuo con le mamme mentre in terra e relativamente semplice.

Coltivazione sog in idroponica

sog 2 720x960 - Coltivare Cannabis In Sog (Sea OF Grenn)

In foto due piante femminizzate da seme in sog e lst.

Coltivare in sog con lst in idroponica e molto semplice pero se si coltiva con le talee ogni pianta avrà la sua tempistica per radicare e quindi sara messa e tolta dal’impianto in momenti differenti questo diventa un problema per tutti quelli impianti in cui le radici si intrecciano quindi nft,obb end flod.

Ma anche gli impianti che hanno una vasca unica per tutti i vasi diventano inutilizzabili per un ciclo continuo come:goccia, ebb end flod, nft ,  Perché la soluzione nutritiva deve essere differente per ogni fase di maturazione.

l’unico impianto utilizzabile con le talee in idroponica diventa il sistema dwc con vaso separato che divide ogni pianta in un vaso ed ogni pianta ha la sua soluzione nutritiva.

Coltivare in sog  mono cima o con seme in idroponica non ha grossi svantaggi pero bisognerà schiudere i semi tutti nello stesso momento e non si potranno aggiungere piante all’impianto nel corso del tempo.

Questo perché mentre le piante che sono in fioritura necessitano di nutrimenti per fioritura quelle per vegetativa necessitano di altri nutrimenti e quindi diventa impossibile avere un ciclo continuo.

In idroponica se si sceglie di fare un ciclo sog con lst da seme la cosa da considerare per scegliere l’impianto giusto è che ogni piana occuperà uno spazio di 40x 40x Alt 70 a fine fioritura e quindi possibile utilizzare qualsiasi impianto modificandolo.

Un esempio di modifica sarebbe un impianto ha goccia da 10 vasi quelli con vasca da 110×60 , che di solito ospita 10 piante con vasi da 18×18.

Un impianto del genere può essere modificato eliminando i vecchi vasi e utilizzando solo 8 vasi da 25×25 in questo modo diminuendo i vasi si aumenta lo spazio per ogni pianta che potrà crescere in larghezza invece di crescere in altezza ed in modo inregolare.

Oltre il fatto che ogni pianta avrà un vaso più grande e quindi crescerà migliore e con cime più grosse.

Se invece si vuole fare un sog da seme mono cima con af e possibile utilizzare qualsiasi impianto l’importante è che la distanza del impianto da una pianta al altra sia di 15 cm minimo l’una dal altra.

e possibile anche in questo senso utilizzare un impianto goccia descritto prima e modoficarlo per contenere piu vasi di dimensioni inferiori per esempio 10×10 e sistemarci sopra una AF modificando anche il sistema di irrigazione naturalmente.

In questo modo si avrà un sistema mono cima .

Il metodo e gli impianti più utilizzati cmq sono gli impianti nft su cui basta posizionare un cubetto di lana di roccia in cui viene fatto germinare il seme .

In questo senso la distanza da ogni pianta viene decisa dal coltivatore come nella seconda foto del articolo senza aver bisogno di alcuna modifica o aggiunta e quindi risparmiando.

Coltivazione sog in aeroponica

Come detto prima avere un ciclo continuo con talee in aeroponica diventa impossibile perché le radici si intrecciano, la soluzione nutritiva e unica per ogni impianto.

mentre per il sog con af mono cima è utilizzabile ogni impianto ed i rendimenti aumentano in confronto all’idroponica.

Lollipopping o potatura inferiore.

il lollipoping e la definizione per creare piante ha mono cima senza rami laterali e sopratutto con la parte inferiore completamente eliminata.

si conta dalla punta superiore della cima un 25/30 cm e si pulisce ogni cima al di sotto di questa misura , in questo modo la parte superiore crescerà di più e con più forza eliminando quelle mezze cimette che vengo fuori alla fine di ogni ciclo.

questa tecnica viene usata sia nel sog con mono cima nel momento in qui la pianta e in piena fioritura diciamo nella 4 settimana di fioritura ma anche nelle piante con lst che si sono allungate troppo come nella foto qui sotto

sog 2 720x960 - Coltivare Cannabis In Sog (Sea OF Grenn)

Questo consente di avere meno muffe e sopratutto di aumentare la concentrazione delle cime nella parte superiore .

Controllo delle muffe nel sog

Le muffe sono il maggior rischio quando si lavora in sog perché avendo molte cime dense si rischia che l’umidità si concentri proprio nelle cime, per evitarlo basta mantenere l’umidità sotto il 60% e molto importante non annaffiare di notte o prima che si spengano le lampade.

Un prodotto preventivo contro la formazione delle muffe e il microkil della Plagron questo qui va diluito un tappo per una bottiglia di acqua e spruzzato su tutta la coltivazione una volta a settimana quando si accendono le lampade.

Questo va fatto solo in vegetativa e pre fioritura fino a quando non compaiono i primi fiori dopo non vanno più bagnate.

Usare dei ventilatori per muovere le cime diventa fondamentale anche in questo senso oltre che per mantenere le piante basse.

Controllo degli insetti nel sog

Gli insetti sono una grossa piaga per le coltivazioni sog perché essendoci una grossa quantità di piante e più facile avere degli insetti, in primo luogo le coltivazioni idroponiche ed aeroponiche sono quasi sempre prive di insetti ma alcune volte capita di immettere qualche insetto dall’esterno.

Mentre nelle coltivazioni in terra e più frequente trovare un infestazione perché la terra non è sempre sterilizzata.

Bisogna sempre accertarsi che la terra sia sterilizzata e meglio comprarla da un produttore certificato perché esistono grosse larve che possono eliminare le radici nel giro di una settimana distruggendo l’intera coltivazione.

e possibile utilizzare in via preventiva del verde rame e spruzzarlo sia in vegetativa che in prefioritura sulle foglie questo eliminerà la maggior parte delle larve e sopratutto renderà difficile l’infestazione di molti parassiti.

Alcune volte delle macchie o infestazioni non vengono rilevati subito per essere maggiormente sicuri e possibile piazzare delle trappole per insetti e controllarle periodicamente ,  perché in caso si manifesti un infestazione e possibile debellarla con il prodotto specifico in poco tempo.

questo e tutto.

Grazie a tutti e alla prossima!

Se ti e piaciuto l’articolo metti un mi piace sulla pagina Facebook a te non costa nulla ma per noi è molto!!

Per eventuali errori o domande contattateci!

Commentate! non ce bisogno di registrazione o email se avete bisogno di aiuto ce il modulo fai una domanda.

Non mi ritengo responsabile dell’uso che farete di queste informazioni la mia guida e i miei articoli hanno puro scopo informativo in alcuni paesi compresa italia l’uso e la coltivazione di cannabis è illegale e punito dalla legge in via penale e amministrativa leggetevi anche la disclaimer.

Anche se per nostra pura convinzione un uso ricreativo santuario o medico non ha fini di spaccio è del tutto lecito e per legalizzare eccovi il link http://freeweed.it/

Tagged , , , , , ,

Rispondi

Facebook
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: