Coltivare Cannabis Indoor

  • by
coltivare cannabis con scrog

Coltivare Cannabis Indoor

Ciao a tutti in questo articolo spiegherò come coltivare cannabis indoor .

Coltivare indoor significa coltivare in un luogo chiuso quindi quello a cui dobbiamo pensare sono

  • Una casa
  • Una cantina
  • Un sotterraneo
  • Un garage
  • Un bunker (no scherzo)

Tutti quei posti dove non abbiamo a disposizione una luce solare diretta anche se a volte in casa per esempio si può metter una pianta alla finestra e cresce ugualmente .

 Luce

La luce e un elemento fondamentale per coltivare indoor perché non avendo la luce del sole bisogna fornire alla pianta la luce migliore possibile.

Se pensate che basti mettere una lampadina a risparmio energetico per far crescere una pianta vi sbagliate questo perché bisogna tener conto della potenza e delle lunghezze d’onda disponibili dalla lampadina.

Il sole per esempio ha molta potenza ed ha anche tutte le lunghezze d’onda come il roso, il blu e il bianco disponibili più raggi ir e uv.

Quindi per coltivare dobbiamo fornire una lampada che soddisfi almeno un po la sua richiesta.

Le lampade adatte sono le hps,  mh,  led e plasma ci sono anche lampade ha risparmio energetico con lunghezze d’onda simili ma non soddisfano la pianta in tutto.

Le migliori  sono

  1. le prime in classifica hps
  2. le seconde led
  3. e le terze plasma

Le hps

Sono lampade che sfruttano il riscaldamento di gas e quindi scaldano molto e consumano molti watt ma costano poco.

Le led

Sono lampade che funzionano con la tecnologia led danno un migliore assorbimento di luce a parità di watt emessi in confronto alle hps e quindi consumano meno ma costano tre quattro volte le hps.

Le plasma

Questo tipo di lampada e l’ultimo arrivo sono le migliori ma anche le più costose e danno uno spettro di luce migliore possibile consumano poco come le led.

Metodi per coltivare cannabis indoor

IMG_20140616_135004vegetativa cannabis indoor

ci sono vari metodi per coltivare indoor

  • in vasi con terra
  • in idroponica
  • in aeroponica

In vasi con terra

Questo tipo di coltivazione consiste nel coltivare le piante in vasi con terra una lampada e vari nutrimenti supplementari par aumentare la resa.

Per coltivare in vasi con terra ce la guida dedicata coltivazione in terra

In idroponica

Questo tipo di coltivazione consiste nel coltivare con vasi pieni di substrati inermi come: lana di roccia,  vermiculite,  perlite,   argilla espansa ed altro.

In linea di massima una vasca piena di acqua contenente i vari nutrimenti che verrà somministrata automaticamente sulla pianta dal sistema idroponico,   il costo per questo tipo di sistema e più elevato ma anche la resa e migliore..

Per eseguire questo tipo di coltivazione qui ce la guida dedicata coltivazione idroponica

In aeroponica

Questa coltivazione e molto complicata e consiste nel coltivare in vasi dove le radici sono sospese in aria , per mezzo di getti vengono continuamente bagnate le radici con soluzione nutritiva ,  la soluzione è contenuta in una vasca come per l’idroponica.

verrà creata un guida in futuro…. manca poco!!

Oltre queste guide ce la guida coltivazione cannabis che e una guida che spiega in modo generale cosa è la cannabis,  se vogliamo coltivarla almeno dobbiamo sapere come è fatta sta pianta guida cannabis 

EC

l’ec  serve per sapere quanti nutrimenti abbiamo nel substrato o nella soluzione nutritiva in base al tipo di coltivazione.

E una cosa fondamentale in idroponica, mentre non è indispensabile in terra ma molto utile e migliora la resa.

Per sapere tutto sul ec ci sono le guide fatte apposta.

PH

Il ph e l’ aclalinità o l’acidità   del substrato o della soluzione nutritiva in base alla coltivazione

Serve per sapere il massimo assorbimento di nutrimenti dalle radici oppure una carenza di nutrimenti.

Anche per il ph ci sono le guide fatte apposta bello e

 Vegetativa Cannabis indoor

IMG_20140616_135004

 

Questa fase è la fase in cui la pianta cresce maggiormente: nel fogliame, nei rami e si prepara per essere pronta ha sviluppare i fiori.

Una pianta di cannabis femminizzata o regolare può essere mantenuta in questa fase per quanto tempo desideriamo,   questa tecnica si usa spesso per mantenere una pianta madre di cui fare taleaggio la guida verrà trattata presto.

Per mantenerla in vegetativa basta non cambiare mai il  ciclo di luce che di solito è  18 ore on e 6 off,    se si usano semi auto fiorenti non si possono mantenere in vegetativa.

Luci

La luce per questa fase può essere anche una luce biancha che consuma meno come cfl  o mh ma la crescita e migliore con le hps.

Nutrimenti 

Il linea generale ogni tipo di  coltivazione ha i suoi!  in questo link spiego i nutrimenti in idroponica che come chimica sono gli stessi per la terra,  attenzione che pero i prodotti sono diversi,   quelli idroponici sono molto concentrati e quindi per terra non vanno bene.

Ma di base hanno tutti lo stesso nutrimento anche se i prodotti sono diversi,  alcuni hanno npk e micro nutrimenti separati tipo quelli della advanced hydroponics of holland , altri hanno npk e micro insieme.

 

 

Nutrimenti necessari

  1. npk base sono la base per fa crescere la pianta vanno dati dal inizio fino alla fioritura
  2. micro nutrimenti sono i restanti vanno dati dall’inizio fino alla fioritura
  3. root booster servono per far crescere le radici velocemente vanno dati per due settimane in vegetativa e non oltre se no il vaso si intasa di radici e si provoca asfissia

Per passare in fioritura basta passare le lampade da 18 accese ha 12 accese.

Fioritura Cannabis Indoor

fioritura cannabis indoor

 

Nella fase di fioritura la pianta inizia a maturare e sviluppare i primi fiori, con il tempo diventeranno vere e proprie cime ,  in fioritura la cannabis ha bisogno di più nutrimenti , di una luce adeguata ecc

Punti Chiave

  1. La luce
  2. Nutrimenti fioritura
  3. Irrigazioni

Luce

In questa fase e consigliabile usare una luce potente come hps e led ,  bisogna anche essere sicuri che la luce sia con sfondo rosso/arancione perché sono le lunghezze d’onda di cui la pianta ha più bisogno per questa fase.

Senza una fonte di energia adeguata non ci sarà un assorbimento adeguato di nutrimenti con un crescita inferiore e un minor rendimento.

Il wattàggio per avere un buon risultato si aggira sui 250w per metro quadrato con potenze inferiori si avranno scarsi rendimenti il top sarebbe 600w

Se non avete una box ricordatevi di coprire le pareti con della carta mylar che riflette la luce con un guadagno in lumen che arrivano sulla pianta.      li potete trovare qui link

Il riflettore ha sempre una parte importante perché direziona la luce che va  verso l’alto!  in basso ,  quindi  il 35% della luce che emette la lampada,  un buon riflettore fa la differenza.

In questo link ce ne sono vari per tutte le esigenze

Se avete problemi di calore il mio consiglio e di comprare un cool tube che riduce notevolmente il calore emesso dalla lampada  ed in più avrete il vantaggio di poter avvicinare di più la lampada alle piante.

Nutrimenti Cannabis  Fioritura

I nutrimenti in questa fase sono completamente diversi dalla fase di vegetativa

I nutrimenti elencati qui sotto vanno bene sia per idroponica che per terra o altro infatti sono solo categorie di nutrimenti,  poi per ogni tipo di coltivazione ci vuole quello specifico.

Questi sono i nutrimenti che si utilizzano in fioritura supponendo che siate alla fine della 3° settimana inizio 4° con piante femminizzate.

  1. Fertilizzante meno periodo di transizione le piante quando passano dalla crescita alla fioritura hanno un periodo di transizione con  questo fertilizzante si riduce e si passa subito in fioritura e molto utile perché aumenta notevolmente la quantità di produzione,   va dato al inizio fioritura dalla 4° settimana per due settimane
  2. Fertilizzante crescita fioritura npk ce ne sono di vari tipi come quelli della crescita questi vanno dati quando  si passa in fioritura 4° settimana con le lampade fino quasi alla fine del uso  dei fertilizzanti 8°settimana
  3. Fertilizzante a base di enzimi gli enzimi son molecole che facilitano l’assorbimento dei nutrimenti e quindi aiutano la pianta a crescere più velocemente  e più robusta,  vanno dati dal inizio fioritura  4° settimana fino quasi  alla fine dei fertilizzanti 8° settimana
  4. Fertilizzante supplementari di fioritura pk  nella 5° settimana della  fioritura le piante necessitano di più nutrimenti questi nutrimenti danno potassio e fosforo in aggiunta insieme ad altri composti vanno dati  dalla 5° settimana fino alla 8° settimana dei fertilizzanti
  5. Fertilizzante stimolatore di fioritura questi nutrimenti aumentano notevolmente la fioritura ed il gusto vanno dati  dal 8° fino alla fine ( e sono i più costosi)
  6. Fertilizzante lavaggio finale servono per eliminare i residui dei fertilizzanti nelle piante migliora di molto il sapore finale se si usano molti nutrimenti va dato dalla 9° settimana fino alla fine  ,  aiuta dare anche degli enzimi insieme a questi per eliminare i nitrati residui

Qui ce la guida fertilizzanti cannabis idroponica con qualche dettaglio in più alla fine

Questi fertilizzanti che metto a link sono molto consigliati per idroponica perché hanno tutte queste categorie e sono stati sviluppati ad amsterdam appositamente per la cannabis link

Irrigazioni

Le irrigazioni dipendono molto dal tipo di coltivazione

Per terra  si da l’acqua quando la terra e meno umida inzuppandola per bene  massimo una volta al giorno di solito!

Per l’idroponica il discorso cambia perché purtroppo va in base all’impianto idroponico.

per l’aeroponica uguale

E per saperne di più sul idroponica potete guardare qui

Posso aggiungere questo in regola fondamentale il substrato che sia argilla, terra, cocco o meteoriti deve essere sempre umido e mai secco questa e la regola fondamentale.

Con umido non intendo che deve essere costantemente allagato di acqua mi raccomando gli unici impianti con acqua sempre accesa sono gli nft o alcuni aeroponici.

Poi certamente ci possono essere dettagli che solo con il tempo e conoscendo l’impianto usato si possono apprendere di cui pochi o nessuno potrà dirvi il funzionamento esatto.

 

Grazie a tutti e alla prossima!

Se ti è piaciuto l’articolo metti un mi piace sulla pagina Facebook a te non costa nulla ma per noi è molto!!

Per eventuali errori o domande contattateci!

Commentate! non ce bisogno di registrazione o email se avete bisogno di aiuto ce il modulo fai una domanda.

Non mi ritengo responsabile dell’uso che farete di queste informazioni la mia guida e i miei articoli hanno puro scopo informativo in alcuni paesi compresa italia l’uso e la coltivazione di cannabis è illegale e punito dalla legge in via penale e amministrativa leggetevi anche la disclaimer.

Anche se per mia pura convinzione un uso ricreativo santuario o medico non ha fini di spaccio è del tutto lecito e per legalizzare eccovi il link http://freeweed.it/

 

nv-author-image

2 commenti su “Coltivare Cannabis Indoor”

    1. houseofcannabis

      dai 20 hai 30 / 35 gradi sotto i 20 la crescita rallenta sopra i 30/35 si bruciano le foglie e si secca la pianta
      se hai problemi con la temperatura in indoor usa un cool tube e diminuirà di minimo 5 gradi ciao

Rispondi