Vai al contenuto
breadcrumbs home » Articoli » acqua dura o acqua morbida quale usare?

acqua dura o acqua morbida quale usare?

ciao a tutti in questo articolo vedremo cosa si intende per Acqua dura o Acqua morbida.

e vedremo in dettaglio quale usare per i vari tipi di coltivazione.

questi due termini sicuramente non sono molto utilizzati ma i coltivatori più esperti li conoscono.

il termine chiaramente si riferisce all’acqua di irrigazione delle nostre coltivazioni e molto spesso lo si può trovare sulle etichette dei prodotti in vendita.

avere l’acqua dura o (hardwater)significa che la sua quantità di sali minerali e alta e questo determina un alto valore di EC.

tra le acque dure troviamo sicuramente quella di rubinetto di lago e probabilmente anche di fiume essendo ricche di minerali.

mentre l’acqua morbida (softwater) è tutto il contrario è un acqua con pochissimi minerali al suo interno e un basso valore di EC esempio demineralizzata osmotica Ecc

in questi due articoli EC Cannabis Terra e Ec cannabis Idroponica Spieghiamo in dettaglio L’EC Dei due tipi di coltivazione.

meglio dura o morbida

bisogna fare diversi tipi di valutazione quando si parla di acqua e di coltivazioni.

i minerali presenti nell’acqua possono contribuire al sano sviluppo della pianta oppure no, tutto dipende da che tipo di minerale è presente.

esempio nell’acqua di rubinetto è presente una grande quantità di cloro di cui la pianta non necessità.

quindi anche se l’acqua è ricca di minerali non sarà adatta alla coltivazione o meglio non sarà il sistema migliore.

questo perché i sali contenuti come il cloro non sono ottimali per la coltivazione.

in ogni caso la maggior parte dei coltivatori la utilizza, essendo un acqua molto dura la coltivazione avrà i suoi difetti.

il primo è che bisogna tenere in considerazione che se si usa un’acqua dura come quella di rubinetto in un sistema idroponico i valori di EC potrebbero essere differenti.

esempio se usiamo acqua dura di rubinetto abbiamo un valore di EC di 700 di partenza aggiungendo una quantità di fertilizzante arriveremo a 1000.

mentre se usiamo Acqua morbida e partiamo da 100 (esempio acqua demineralizzata) e aggiungiamo la stessa quantità di fertilizzante arriviamo a 400 di EC.

questo valore ci dice quanti minerali sono presenti.

  • Acqua dura + fertilizzante 1000 EC
  • Acqua morbida + fertilizzante 400 EC

ora avere 1000 come valore di minerali in acqua e usarla sul terreno non fa niente perché 700 sono dell’acqua tra minerali e maggior parte cloro diciamo.

mentre avere lo stesso valore in idroponica e come dire ho solo 300 dei 1000 di minerale utilizzabile dalla pianta e questo e il primo problema.

Coltivazione idroponica e tipi di acqua

Come abbiamo detto prima, usare acqua dura nelle coltivazioni idroponiche non è la soluzione migliore.

prima di tutto perchè i minerali presenti potrebbero essere non assorbibili.

secondo poi perché i minerali presenti potrebbero essere addirittura nocivi esempio (cloro).

terzo motivo le acque dure contengo spesso batteri funghi Ecc escludendo quella di rubinetto.

per questo motivo chi coltiva in idroponica utilizza quasi sempre un impianto ad osmosi sono piccoli filtri che depurano l’acqua casalinga già sterile portandola ad un valore accettabile per la coltivazione.

usando acqua osmotica e quindi morbida avrete notevoli vantaggi.

il primo e che potrete aggiungere più fertilizzante e quindi avrete lo stesso valore di EC ma con più minerali assorbibili dalla pianta.

e quindi le piante saranno sane ricche e produttive.

coltivazione in terra e tipi di acqua

in terra il discorso cambia leggermente perché i minerali solitamente sono presenti nel suolo.

pero utilizzare acqua di rubinetto potrebbe essere l’opzione giusta anche se il cloro a lungo andare uccide tutti i batteri presenti.

e questo puo essere sbagliato per la coltivazione, si può pero risolvere questo problema lasciando l’acqua 24 ore sotto il sole.

il cloro avrà cosi tempo di evaporare.

un altra alternativa e quella di dotarsi di un filtro ad osmosi come per l’idroponica , ma i filtri di solito diluiscono piccole quantità di acqua e ne consumano tanta altra.

quindi se si vuole eliminare il problema del cloro nelle coltivazioni in terra si puo usare acqua di fiume o di lago che risultano meno ricche di inquinanti oppure acqua demineralizzata.

certo questo dipende molto da dove risiedete ma i laghetti artificiali rimangono la soluzione più salutare.

sicuramente quelli ricchi di vita come pesci crostacei che porterebbero un apporto di minerali alle vostre coltivazioni.

Bobmarij

Bobmarij

Bobmarij. Attivista Pro Legalizzazione dal 2014 , Distribuisce Informazioni e Cannabis in Tutto il Globo.

1 commento su “acqua dura o acqua morbida quale usare?”

Lascia un commento

HouseofCannabis